top of page

CIRCLE TANGO

Corso di Tango e Circle Time rivolto a persone con sindrome di Down e difficoltà lievi.

Il Progetto

Per Chi

tutti le persone con sindrome di Down e difficoltà lievi.

Perchè

La tangoterapia, per un giovane e un gruppo di giovani con sindrome di down, o difficoltà lievi, può facilitarne lo sviluppo   emozionale   e   cognitivo, lo sviluppo di facoltà espressive e il controllo pulsionale del corpo che permette la scoperta del proprio sé e della propria autoefficienza.

Come

Si adotterà una metodologia attivo-partecipativa che utilizzerà il gruppo come mezzo principale d’intervento:

1° Fase – Lezione di Tango Argentino      

Durata: 40 Minuti 

2° Fase – Circle Time e gruppo di ampliamento tematico, si prevede l'esplicitazione delle proprie emozioni e dei pensieri relativi alle lezioni di tango, in associazione alla propria vita personale. Verranno discussi temi precisi come l’educazione sessuale e il comportamento pro sociale.  

Durata: 40 minuti 

Screenshot 2022-12-16 at 10.10.40.png

Una buona attività di gruppo, un momento in cui il saper fare si fonde con il saper pensare e percepire le proprie emozioni, è la tangoterapia o psicotango.

In questa prospettiva il movimento diviene un mezzo che rivela molte caratteristiche individuali, come gli stati d’animo e la personalità. Nello specifico, lo psicotango viene proposto come tecnica catalizzatrice dello sviluppo personale, quale metodo di esplorazione delle risorse personali e di potenziamento e capacità dell'autonomia e della sfera relazionale di ogni persona.

La tangoterapia, per un giovane e un gruppo di giovani con sindrome di down, o difficoltà lievi, può facilitarne lo sviluppo   emozionale   e   cognitivo, lo sviluppo di facoltà espressive e il controllo pulsionale del corpo che permette la scoperta del proprio sé e della propria autoefficienza. 

Per le caratteristiche e l’importanza dell’abbraccio, il tango determina un contatto fisico tanto stretto col compagno/a che permette di trascendere l’aspetto fisico e di generare una profonda comunicazione non verbale inter ed intrapersonale. 

Una buona attività di gruppo, un momento in cui il saper fare si fonde con il saper pensare e percepire le proprie emozioni, è la tangoterapia o psicotango.

In questa prospettiva il movimento diviene un mezzo che rivela molte caratteristiche individuali, come gli stati d’animo e la personalità. Nello specifico, lo psicotango viene proposto come tecnica catalizzatrice dello sviluppo personale, quale metodo di esplorazione delle risorse personali e di potenziamento e capacità dell'autonomia e della sfera relazionale di ogni persona.

La tangoterapia, per un giovane e un gruppo di giovani con sindrome di down, o difficoltà lievi, può facilitarne lo sviluppo   emozionale   e   cognitivo, lo sviluppo di facoltà espressive e il controllo pulsionale del corpo che permette la scoperta del proprio sé e della propria autoefficienza. 

Per le caratteristiche e l’importanza dell’abbraccio, il tango determina un contatto fisico tanto stretto col compagno/a che permette di trascendere l’aspetto fisico e di generare una profonda comunicazione non verbale inter ed intrapersonale. 

Screenshot 2022-12-16 at 09.39.36.png
bottom of page